Sezione: Recensioni di Aldo Viganò

Pagina 1 di 2712345...1020...Ultima »

“L’albero dei frutti selvatici” di Nuri Bilge Ceylan

di Aldo Viganò.

Il turco Nuri Bilge Ceylan (Istanbul, 1959) è autore di un cinema prolisso ed estenuante, ma anche di immagini eleganti e di metafore raffinate. Un cinema che richiede con prepotenza uno spettatore disponibile e complice, il quale sembra esistere ormai solo nei grandi festival internazionali, cui i suoi film sono con evidenza destinati.

(altro…)

Sezione: Recensioni di Aldo Viganò | Lascia un commento

“Opera senza autore” di Florian Henckel von Donnersmarck

di Aldo Viganò.

Un film sulla storia della Germania, raccontato dal punto di vista dell’evoluzione artistica e messo in scena con il tono di un melodramma dalla struttura narrativa di un serial televisivo.

(altro…)

Sezione: Recensioni di Aldo Viganò | Lascia un commento

“BLACKkKLANSMAN” di Spike Lee

di Aldo Viganò.

Quando era giovane e negli anni Ottanta girava film come “Lola Darling” o “Fa la cosa giusta”, lo chiamavano “il Woody Allen nero” per la sua predilezione agli inserti musicali e per quella tendenza a sacrificare coerenza narrativa e costruzione dei personaggi

(altro…)

Sezione: Recensioni di Aldo Viganò | Commenti disabilitati su “BLACKkKLANSMAN” di Spike Lee

“Una storia senza nome” di Roberto Andò

di Aldo Viganò.

La prima parte del sesto lungometraggio firmato come regista dall’intellettuale siciliano Roberto Andò (Palermo, 1959) è interessante, aprendo un discorso in chiave thriller sul tema del doppio e ambientandolo nel mondo del cinema, dove nessuno è mai solamente quello che appare.

(altro…)

Sezione: Recensioni di Aldo Viganò | Commenti disabilitati su “Una storia senza nome” di Roberto Andò

“Un affare di famiglia” di Hirokazu Kore’eda

di Aldo Viganò.

Il quasi unanime plauso con cui è stata accolta l’uscita sugli schermi italiani di Un affare di famiglia (vincitore della Palma d’oro all’ultimo festival di Cannes) mette in un certo imbarazzo chi come me si è profondamente annoiato alla sua visione.

(altro…)

Sezione: Recensioni di Aldo Viganò | Commenti disabilitati su “Un affare di famiglia” di Hirokazu Kore’eda

“Don’t Worry” di Gus Van Sant

di Aldo Viganò.

Era stato Robin Williams a proporre a Gus Van Sant di mettere in scena la biografia di John Callahan (1951-2010): il celebre disegnatore umoristico “politically incorrect”, alcolista incallito, immobilizzato su una carrozzella da quando aveva 21 anni a causa di un incidente automobilistico.

(altro…)

Sezione: Recensioni di Aldo Viganò | Commenti disabilitati su “Don’t Worry” di Gus Van Sant

“Unsane” di Steven Soderbergh

di Aldo Viganò.

L’uscita quasi contemporanea  di “La truffa di Logan” e di “Unsane”  testimonia ancora una volta la natura schizofrenica, mai riappacificata, del cinema di Steven Soderbergh (Atlanta, 1963): regista di più di trenta film, di cui molti è stato anche produttore, sceneggiatore, montatore e direttore della fotografia.

(altro…)

Sezione: Recensioni di Aldo Viganò | Commenti disabilitati su “Unsane” di Steven Soderbergh

“Il sacrificio del cervo sacro” di Yorgos Lanthimos

di Aldo Viganò.

Sbarcato negli Stati Uniti con il precedente “The Lobster”, il greco Yorgos Lanthimos (Atene, 1973) ribadisce la sua predilezione per un cinema algido e intellettuale, che poco concede all’azione o alla definizione dei motivi che spingono i personaggi ad assumere i loro comportamenti.

(altro…)

Sezione: Recensioni di Aldo Viganò | Commenti disabilitati su “Il sacrificio del cervo sacro” di Yorgos Lanthimos


Pagina 1 di 2712345...1020...Ultima »