Sezione: Recensioni di Aldo Viganò

Pagina 25 di 29« Prima...1020...2324252627...Ultima »

Dreamgirls

Diventato grande negli studios hollywoodiani degli anni Trenta e Quaranta, con il trascorrere del tempo, il musical cinematografico americano si è evoluto uscendo per le strade, si è infiltrato nelle discoteche e si è anche contaminato con l’estetica del video-clip. Ha conservato sempre, però, come sua impronta distintiva l’uso essenzialmente narrativo della musica e delle canzoni, alle quali viene affidato non solo il compito di veicolare i sentimenti dei personaggi, ma anche quello di portare avanti l’azione scenica. Nulla a che fare con i siparietti esplicativi del cabaret o con i songs ideologici del brechtismo.
(altro…)

Sezione: Recensioni, Recensioni di Aldo Viganò | Commenti disabilitati su Dreamgirls

The Departed – Il bene e il male

Guardando al cinema dell’Oriente, Martin Scorsese infonde un nuovo ritmo al proprio modo di fare del cinema, con il risultato di consegnare al grande schermo una tragedia moderna che comprende in sé il tema squisitamente cattolico dell’uomo come contraddittoria unità di Bene e Male, che solo l’assurda trascendenza della morte può risolvere. In questo senso, The Departed rappresenta un punto d’arrivo per il regista italo-americano che mette qui in scena in modo armonico la sintesi tra i tormenti etico-esistenziali di Mean Street, il dolente umanesimo di Quei bravi ragazzi e la titanica follia della pèrima parte di Gangs of New York.
(altro…)

Sezione: Recensioni, Recensioni di Aldo Viganò | Commenti disabilitati su The Departed – Il bene e il male

Flags of Our Fathers

Con Flags of Our Fathers, Clint Eastwood prosegue il discorso sul rapporto tra la vita e la morte, sull’amicizia e l’amore come uniche alternative al dolente divenire dell’esistenza umana, che attraversa con autoriale originalità il suo cinema più recente: da Un mondo perfetto a Million Dollar Baby.
(altro…)

Sezione: Recensioni, Recensioni di Aldo Viganò | Commenti disabilitati su Flags of Our Fathers

La commedia del potere

Film dopo film, Claude Chabrol coniuga sul grande schermo una sua forte idea di cinema, costruita sull’assoluto primato della forma alla quale, sola, viene deputato il compito di determinare e definire il racconto. Forma, non formalismo; nulla a che fare con il compiacimento calligrafico, cioè. Come nel cinema del sempre più amato Fritz Lang.
(altro…)

Sezione: Recensioni, Recensioni di Aldo Viganò | Commenti disabilitati su La commedia del potere

Baciami piccina

L’onestà dello sguardo è la dote principale di questo piccolo film che dal punto di vista narrativo s’ispira alla grande tradizione della commedia all’italiana (non a caso al timone della sceneggiatura c’è la mano di papà Scarpelli), ma che alla resa dei conti assomiglia troppo da vicino a uno sceneggiato televisivo. I temi classici ci sono tutti.
(altro…)

Sezione: Recensioni, Recensioni di Aldo Viganò | Commenti disabilitati su Baciami piccina

The Black Dahlia

Chi ha letto il romanzo di James Ellroy tende a sottolineare come il film di De Palma non ne rispetti la forma e ne tradisca sovente il contenuto; chi non ha altro punto di riferimento tematico che le immagini e i suoni che scorrono sullo schermo ha non poche difficoltà a orientarsi all’interno di una vicenda dagli sviluppi labirintici e dalle soluzioni narrative sovente ermetiche.
(altro…)

Sezione: Recensioni, Recensioni di Aldo Viganò | Commenti disabilitati su The Black Dahlia

Il caimano

L’ultimo film di Nanni Moretti inizia come una farsa ideologica (la scuola di maoismo officiata da Paolo Virzì nel film Cataratte prodotto da Silvio Orlando) e finisce come una tragedia fanta-politica (la condanna del Caimano-Berlusconi lascia dietro di sé una città incendiata dai suoi sostenitori).
(altro…)

Sezione: Recensioni, Recensioni di Aldo Viganò | Commenti disabilitati su Il caimano

Prova a incastrarmi

E’ curioso constatare che il film più vivo, giovanile e divertente di questo uggioso inizio di primavera sia firmato da uno dei registi più anziani (classe 1924) della nuova Hollywood uscita dalla rivoluzione televisiva degli anni Cinquanta: un regista noto soprattutto per la diligenza professionale, oltreché per il suo impegno spettacolare sovente venato di moralismo.
(altro…)

Sezione: Recensioni, Recensioni di Aldo Viganò | Commenti disabilitati su Prova a incastrarmi


Pagina 25 di 29« Prima...1020...2324252627...Ultima »